martedì 29 settembre 2009

La cicerchia di "Chabba"

Per questa ricetta devo ringraziare la mitica "Chabba" alias Sandrocchia, che ha voluto condividere con noi questa sua "ricetta dei ricordi": il solo profumo le riportano alla mente momenti della sua infanzia.
Per quanto riguarda me, ero curiosissima di mangiare questo legume di cui solamente da qualche anno sento parlare, peraltro solamente bene, il cui aspetto e sapore mi ricorda abbastanza i lupini....non quelli di mare, ovviamente!!


Vi riporto qui la ricetta così come postata dalla autrice stessa, raccomandandovi di provarla




INGREDIENTI:
500GR. DI CICERCHIA ( HA BISOGNO DI UN AMMOLLO DI 12 ORE CAMBIANDO SPESSO L'ACQUA )
2 SALSICCE
PASSATA DI POMODORO
AGLIO - CIPOLLA - CAROTA - SEDANO ( IO USO IL DADO VEGETALE FATTO IN CASA )
E A PIACERE DEL ROSMARINO TRITATO FINEMENTE
Lessate la cicerchia, dopo averla ammollata e sciacquata bene, per un'ora circa in acqua leggermente salata. Nel frattempo preparate un sughetto ristretto con la salsiccia, il dado vegetale e il pomodoro e terminato il tempo di cottura con un mestolo forato trasferite la cicerchia nella pentola del sugo insieme a un po' della sua acqua, finite di cuocerla stando attenta a non farla spappolare troppo. Preparate dei crostini di pane che consumerete con la zuppa.


Ed ecco come è venuta la mia

che ne dici Chabb?
Ti voglio bene!!

Note: nel caso foste interessati, cliccando qui ed andando in fondo alla pagina, troverete alcune informazioni utili sui legumi.


Aforisma di proverbio napoletano: Parlanno do diavulo, sputajeno 'ccorna. (Parlando del diavolo, apparvero le corna).

2 commenti:

  1. e se non trovo la cicerchia???
    qui a parma credo che sia impossibile.....ceci???

    RispondiElimina
  2. Che bella cicerchia!! Bravissima Micio, ti voglio bene anch'io.
    Baci.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails

copiright

MyFreeCopyright.com Registered & Protected