venerdì 13 novembre 2009

Cornetti di pan brioche


Questa ricetta parte dall'impasto del pan brioche delle sorelle Simili,  passa per le modifiche di "Anice e cannella" e piccoli aggiusti del micio.
Tempo di preparazione: circa 5 ore.
Ingredienti
250 gr di farina 00
250 gr di farina manitoba
140 gr di acqua
20 gr di lievito
100 gr di burro ammorbidito
2 uova
90 gr di zucchero
5 gr di sale (mezzo cucchiaino)
vanillina
buccia grattata di un limone o di un'arancia


Procedimento
Fate un lievitino con: 150 gr di farina, 90 gr di acqua ed il lievito. Mettetelo a lievitare in una ciotola, coperta con la pellicola,  fino al raddoppio. Intanto fate un impasto con il resto degli ingredienti. Quando il lievitino sarà pronto incorporatelo perfettamente al secondo impasto lavorando lungamente. Mettete a lievitare, il nuovo impasto, in una ciotola imburrata fino al raddoppio (1,30 h /1,45 h). Rovesciate l'impasto sul tavolo e ricavatene due dischi (oppure 1 soltanto se volete farli grossi) non troppo spessi che dividerete in quattro con l'ausilio di una rondella tagliapizza; ogni quarto dividetelo in tre, otterrete così 12 "triangoli" per disco. Allungate un pochino ogni triangolo e poi avvolgete (più giri riuscirete a fare più "carino" sarà il cornetto) partendo dalla base fino ad arrivare all'apice (che farete capitare sotto in modo tale che, durante la cottura e/o la lievitazione, non si possa sollevare). Incurvate leggermente la formina ottenuta. 



Coprite ancora una volta con la pellicola e fate lievitare 40/50 min. Pennellate DELICATAMENTE con un uovo sbattuto e cuocete a 180°  per circa 15 min. (o comunque fino ad ottenere il classico colore del cornetto) ricordandovi di posizionare un pentolino con l'acqua sulla base del forno.

Note: io ho steso della marmellata (rigorosamente fatta da me) su ogni triangolino prima di avvolgere,  ma ovviamente potete anche farcirli dopo cotti e/o metterci quello che più vi piace.... ad esempio della nutella!!

Guardate qui che belle formine

Aforisma di proverbio napoletano: "A ppava' e a mmuri', quanno cchiù tarde è pussìbbele". (Pagare e morire, quando più tardi è possibile).

5 commenti:

  1. buonissimi...ne prendo uno.

    bacimicio

    RispondiElimina
  2. sto arrivando per la colazione..ahhahahha bellissimi bravissima!!

    RispondiElimina
  3. amo',scusa ma stamattina non sono arrivata in tempo x la colazione,saranno già finiti giusto??
    mannaggia,manco uno me ne hai tenuto?????

    RispondiElimina
  4. Santo cielo, micina!!!! Ma...... SONO PERFETTI!!!! Che creazioni.. complimenti!!!

    RispondiElimina
  5. Bè che t'aggie 'a dì!!! MARONN!!!!!!!!!!!!!!
    Ma sono meravigliosi e non richiedono una lunga lievitazione.............che buoni che sono!! Bene so come passare la prossima domenica libera!!!!!!
    Grande miciona!!!!!!

    ;-)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails

copiright

MyFreeCopyright.com Registered & Protected