lunedì 21 settembre 2009

Danubio





Il danubio è un rustico - quindi a metà tra il dolce ed il salato - della tradizione napoletana che si contraddistingue per una pasta morbida e dolce, e un ripieno salato fatto di salumi e formaggio.
Tipico delle celebrazioni pasquali è il rustico che preferisco in assoluto, la sua tipica forma a "pagnottelle" consente ad ogni commensale di staccane autonomamente un pezzo. Quel contrasto dolce/salato in quell'impasto soffice soffice fanno del danubio, secondo me, " 'o rre de' rustici"!!
Di questa ricetta sono particolarmente orgogliosa perchè nasce da innumerevoli esperimenti da me effettuati nel corso degli anni e, dopo innumerevoli "togli questo e metti quello" ecco la ricetta, per me, perfetta. Con questa stessa ricetta e piccole correzioni si possono realizzare meravigliosi panini al latte, oppure all'olio, pangoccioli, pizza........., li ho riempiti con la marmellata o la nutella......... e non ricordo più cos'altro ci ho fatto.


Ingredienti


1 Kg di farina (possibilmente manitoba, altrimenti 00, meglio ancora quasi tutta manitoba e poca 00)
1 cubetto di lievito
1 cucchiaino di miele (facoltativo)
2 o 3 uova (sencondo grandezza)
1 bel cucchiaino di sale
120 gr di burro
(con la margarina o lo strutto però l'impasto sarà più morbido)
160 gr. di zucchero
1 bustina di vanillina
350/400 ml di latte tiepido
(regolate la quantità di latte fino ad ottenere un impasto morbido come il lobo dell'orecchio)
150/200 gr di formaggio (auricchio dolce o quello che vi piace di più)
150/200 gr di prosciutto cotto a dadini


Procedimento


sciogliamo il lievito con poco latte tiepido ed il cucchiaino di miele, attendiamo qualche minuto e poi aggiungiamo un pò di farina fino ad ottenere un panetto morbido che faremo lievitare fino al raddoppio.
Amalgamate gli ingredienti rimasti avendo cura di sciogliere il sale in un'altro pò di latte ed aggiungendo il burro in ultimo.
Incorporate i due impasti ottenuti lavorandoli fino ad ottenere un unico impasto molle ed un pò attaccaticcio, coprite il recipiente con la pellicola e fate lievitare l'impasto al calduccio lontano dalle correnti.







Quando sarà ben lievitato (circa due ore), sgonfiatelo senza reimpastarlo, ricomponete la forma e rimettetelo a lievitare. Noterete che l'impasto questa volta crescerà più velocemente e sarà più morbido. Sgonfiatelo ancora, senza reimpastare, ricomponete la forma e fatelo lievitare ancora fino al raddoppio.
A questo punto siamo pronti per la formatura ed il riempimento delle "pagnottelle", che non dovrete fare troppo grosse. All'uopo scegliete il procedimento che fa più al caso vostro:


  1.  staccate un pezzo di pasta dall'impasto, appiattitelo con le mani, inserite la dadolata di salumi e formate i panini;
  2.  stendete la pasta col matterello, spargere il ripieno su tutta la pettola, arrotolare, tagliare a tocchetti e formate i panini; 
  3. aggiungete la dadolata di salumi all'impasto prima di metterlo a lievitare.
A mano a mano che formate i panini, adagiateli in una grossa teglia ricoperta di carta da forno (oppure  imburratela leggermente) avendo cura di distanziarli un pò tra di loro. Pennellate con tuorlo d'uovo (nel frattempo le palline avranno ripreso la lievitazione), accendete il forno a 180° e mettete un pentolino con l'acqua sul fondo. Quando il forno è giunto a temperatura, inseritevi la teglia e cuocete per circa 20/30 min o comunque fino a giusta doratura.


























2 commenti:

  1. ke dire.......il tuo Danubio è spettacolare!!!!!!!preparato x due volte..e ogni volta più BUONO!
    appena posso lo farò in versione dolce......baciotti cn qualke fusa...grrr-miaoo....Lucia/Angechia! ;-)

    dimenticavo......BELLISSIMO il tuo blogghino!

    RispondiElimina
  2. lucyyyyyyyyyyyyyyyyyy..............
    bellissimo leggerti qui... grazie per le fusa, sai che ne sono sempre in cerca ;-)
    grazie tesoro....
    miao e frrrrrrrr.......frrrrr........

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails

copiright

MyFreeCopyright.com Registered & Protected